La Spiaggia Rosa

INTRODUZIONE

Quando l’attrice Monica Vitti, nell’interpretare una donna insoddisfatta della propria vita sociale e affettiva, narra alla figlia la storia favolosa di una bambina, le riprese del film Deserto Rosso lasciano il grigiore metropolitano e si trasferiscono in un mare dall’incanto fiabesco.

Michelangelo Antonioni, autore di questa opera cinematografica, gira le sequenze oniriche della fuga dalla gabbia esistenziale, in cui vive la protagonista del film, tra le trasparenze cristalline della Spiaggia Rosa.

E proprio nel nome la Spiaggia Rosa ha la semplicità evocativa delle fiabe: Cappuccetto Rosso, biancaneve… un sostantivo e un colore.

La semplicità dei personaggi della letteratura popolare per l’infanzia è, però, data dalla loro vicinanza alla nostra vita. Non si può, invece, dire altrettanto dell’arenile dell’isola di Budelli, inarrivabile come i personaggi mitologici, figure da sogno e irraggiungibili proprio come quel roseo tramonto.

Uno sguardo senza visione, immagini rapite da lontano e l’attrazione fatale di ciò che non si può e non si potrà avere: questo è quanto si può portare via dalla Spiaggia Rosa, un bagaglio che non si può scaricare nell’acquario di casa, ma che rimarrà tra i ricordi più preziosi.

Un ricordo che, per avere più forza e sostanza, dovrebbe, alla superficialità di quel primo e spesso unico sguardo, associare l’approfondimento e la conoscenza.

Avere con questi luoghi una complicità quotidiana vuol dire instaurare con questa terra sarda un legame di forte intimità, proprio quell’intimità impossibile da creare durante un incontro fuggente.

Marco, Fabio e Luca, forti di questo legame natale e solidificato nel tempo, desiderano comunicarci le parole dell’arte muta della natura.

Animali, piante, scogli, storie e personaggi… sono questi gli ingredienti del loro libro che, tra favola, mito e saggistica, cerca di farci sentire la voce della spiaggia Rosa.

Gigi Piras

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...